Jammu and Kashmir

19/04/2019 09:00
30/04/2019 18:00

Himalaya, quante evocazioni legate a quel nome.

Per alcuni è libertà, immensità per altri è scalata, difficoltà. Per alcuni è poesia, per altri è fatica.

Un’incredibile metafora della vita, un viaggio tanto suggestivo quanto impegnativo.

Un nome che ha dato ispirazione al nostro viaggio, affinché non sia solo una vacanza ricca di svago ma anche un’opportunità di ascolto di sé ai piedi della Grande Catena Himalayana dove la natura si svela con tutta la sua bellezza. Montagne, laghi, terre e fiumi che narrano antiche storie.

Viaggeremo in Ladakh, Jammu, nella valle del Kashmir (la punta nord dell’India), abbracciati dal Pakistan, dal Tibet e dalla Cina. Una terra di confine dove il crocevia di popoli e scambi commerciali hanno  favorito l’incrocio delle culture greche, tibetane, cinesi, indiane e persiane. 

Un territorio paesaggisticamente vario che ospita popolazioni culturalmente varie. Un crogiuolo tanto unico quanto affascinante da essersi guadagnato il  titolo di “Gemma sulla corona himalayana dell’India”.

Un viaggio che sarà un’esperienza personale in un contesto di gruppo alla scoperta di luoghi, culture e tradizioni millenarie. 

E la possibilità, per chi lo volesse, di esplorare maggiormente se stessi attraverso pratiche di ascolto di sé facoltative proposte durante il cammino.

In questa nuova avventura saremo sempre accompagnati dal nostro fidato amico Ravinder Singh di “Turismo in India” che provvederà come sempre a offrirci la sicurezza e la disponibilità necessaria affinché potremo godere appieno ogni momento del nostro viaggio.

Dal 19 al 30 April 2019  | 11 Notti - 12 giorni

Tappe principali del nostro viaggio:


SRINAGAR - GULMAR - PAHALGAM - SANAMARG - KARGIL - LAMAYURU - PANGONG LAKE - LEH - DEHLI

Alcuni del suggestivi luoghi che visiteremo:


-il lago Dal con le sue houseboath e i mercati galleggianti;

-i giardini degli imperatori Mogul;

-il trono di Salomone;

-il quartiere di Kanial (dove secondo alcune fonti si trova la tomba di Gesù),

-Aishmuqual il luogo di culto che custodisce la verga di Mosè;

-il Dachigam national Park dove vivono orsi bruni himalayani, leopardi,  Hanguls (una rara specie di cervo) e tante specie di uccelli;

-coltivazioni di zafferano, di mele, le risaie e le immense foreste di pini; 

-escursioni a piedi o a cavallo fino al ghiacciaio di Thajiwas;

-il villaggio di Mulbek dove si trova il più antico tempio buddhista;

-il centro di meditazione di  Lamayuru;

-il Tempio di Hemis che custodisce insegnamenti millenari;

-il complesso di Alchi;

-attraverseremo la Magnetic Hills Road, i deserti di Lex e il suggestivo Pangong  Lake situato a 4.350 metri sul livello del mare.

Il nostro viaggio inizia da SRINAGAR che si trova a 1730 metri di altezza e termina a LEH che si trova a 3524 metri di altezza, con una tappa il penultimo giorno al lago di PANGONG (4350m)

Giorno dopo giorno gradualmente saliremo di altitudine e ci alleneremo quotidianamente attraverso semplici esercizi fisici (yoga) e di respirazione affinché i nostri corpi possano adattarsi senza difficoltà all’ambiente.

Anche la natura e l’omeopatia ci potranno essere d’aiuto:
 vitamine del gruppo B per il buon funzionamento del sistema nervoso (cominciando almeno una settimana prima) oppure rimedi fitoterapici come il Ginkgo biloba che aumenta il flusso sanguigno cerebrale migliorando la tolleranza alla scarsità di ossigeno oppure la Rodiola, che aiuta a contrastare l’ansia ed aumenta la resistenza alla fatica. Vivamente consigliate le tisane di zenzero, soprattutto al mattino.

N.B.

Potrai partire dall’aeroporto a te più vicino oppure dall’aeroporto di partenza dello staff.  La  destinazione del volo sarà Delhi con cambio a Srinagar. 

Il volo di ritorno in Italia partirà da Leh via Delhi.


Tutta la documentazione (acquisto biglietto aereo e richiesta visto) può essere gestita direttamente da noi previa vostra autorizzazione.

Per informazioni e ricevere il  dettaglio costi e servizi contattami al 335.8241691  o info@autentjca.it
Grazie mille.
Erik Comin

L’organizzazione è a cura di "Turismo In India di Ravinder Singh” e promossa dall’Associazione Autentjca.

Condividi